Su e giù, su e giù…Gestire la Comunicazione Integrata di un grande parco divertimenti è un continuo alternarsi di alti e bassi: il Referente del settore I.T. si sente costantemente come sulle montagne russe pur senza aver mai provato le rotaie della nuova attrazione a oltre 42 m di altezza. Ottimizzare la comunicazione è molto difficile. Il parco ha un’estensione territoriale ragguardevole e, in una struttura così complessa, la comunicazione tra il personale e le strutture operative e di direzione deve essere semplice, immediata ed affidabile. E il pubblico dei visitatori? Alla laboriosità gestionale si aggiunge la necessità di comunicare con efficacia anche con chi desidera visitare parco o soggiornare negli hotels:ci sono call center, servizi di booking e info point. Il Responsabile I.T. si sente smarrito, prova un vuoto allo stomaco simile ad una corsa in piacchiata verticale: in passato è stata sperimentata una rete unica, un centralino non adeguato alle esigenze della struttura. Come fare?

TIM arriva in soccorso dei tecnici che si occupano del parco: insieme conducono le prime indagini e individuano la soluzione più adatta, una Infrastruttura Cloud abbinata ad un Centralino Virtuale (un servizio di Hosting Evoluto ospiterà il call center).

La soluzione individuata convince tutti,  l’I.T. Manager come la direzione commerciale: l’implementazione richiederà un po’ di tempo per via della stagionalità, bisognerà aspettare che il parco chiuda. Qualche mese dopo le connessioni corrono veloci come una monorotaia ben oliata: finalmente il parco utilizza uno strumento per una comunicazione affidabile e capillare che è più semplice e con costi fissi, sia per le componenti tradizionalmente a consumo che per le infrastrutture tecnologiche.

Il Responsabile I.T. guarda soddisfatto i tabulati delle chiamate in entrata del call center, si compiace della rete. La strana sensazione allo stomaco non è più di panico…Ma di adrenalina. Ormai le comunicazioni del parco sono efficienti. L’unico modo per provare il brivido dell’ignoto ormai è comprare un biglietto e salire su, su ,su, oltre i 42 m di altezza. Per poi chiudere gli occhi. A tutto il resto sta già pensando TIM.