Riusciamo a portare il latte fresco nelle case degli italiani ogni giorno, ma non siamo in grado di gestire in maniera efficiente le comunicazioni tra le nostre nuove sedi”. Il Responsabile IT della più importante filiera italiana del latte, seduto al tavolo della sala riunioni, commenta amareggiato le ennesime difficoltà: circa 2500 dipendenti e oltre 20 stabilimenti produttivi tra l’Italia e l’estero sono praticamente impossibili da mettere in comunicazione in maniera rapida ed efficiente, anche perché la manutenzione è in carico a troppi differenti fornitori.
I membri del team IT si stanno confrontando con l’ufficio acquisti, decisi a trovare una soluzione: il Responsabile rompe il silenzio perplesso della stanza nello stabilimento emiliano, affermando la necessità di diminuire i tempi e i costi necessari ogni qual volta si debbano apportare modifiche alle configurazioni informatiche, per introdurre, ad esempio, nuovi servizi. “Dobbiamo assolutamente standardizzare e velocizzare la gestione di tutte le sedi e l’implementazione dei nuovi servizi anche nelle periferie”
Come migliorare i processi? Quale soluzione adottare? Il responsabile IT fa un paio di telefonate: decide di rivolgersi a TIM. Una squadra di esperti si mette subito al lavoro con gli interlocutori del Gruppo, analizzando la situazione nel corso di un’attenta fase di valutazione: viene proposto una centralino virtuale per tutte le sedi in Italia e la successiva integrazione nel tempo delle nuove società che il Gruppo va via via acquisendo. Questo centralino virtuale, è un sistema privato di switching che funziona da remoto e permette a linee telefoniche esterne di connettersi alle estensioni interne, venendo smistate verso i diversi uffici o edifici. È stata potenziata anche la rete dati con servizi di sicurezza per la protezione contro attacchi informatici (Sicurezza DDoS), con relativa analisi delle vulnerabilità del sistema informativo (Vulnerability assessment), e su alcune sedi è stato integrato un servizio WI-FI per offrire connettività internet agli ospiti.

È un lunedì mattina come tanti, il responsabile IT del Gruppo alimentare è ancora seduto ad un tavolo, questa volta quello della sua cucina, una “sala riunioni” dedicata alla famiglia. Mentre soffia sulla tazza del latte bollente, pensa soddisfatto che, finalmente, dopo tanto tempo, gestire le comunicazioni e i servizi su una così ampia area geografica con un solo strumento, gestire più telefonate contemporaneamente è veramente semplice. Come bere un sorso di buon latte.

Potrebbe interessarti anche:

07/09/2017
NOVITÀ DI TIM IS

Shopping digital a Milano