“Migliorare l’accesso alla cultura è il primo passo per arricchire la società.” Questa è sempre stata l’intima convinzione del Sindaco di una cittadina cilentana, una carriera tesa a migliorare la qualità della vita del cittadino: consapevole che tale sviluppo possa partire proprio dall’istruzione, non riesce a capire come attuare questa sua intuizione. I metodi didattici degli istituti del Comune, ormai obsoleti, dovrebbero essere innovati; l’apprendimento potrebbe essere facilitato e riorganizzato tramite la tecnologia, in modo da portarsi al passo con i tempi.
Una sera a cena, tra un racconto dei suoi cari e il risuonare di posate e bicchieri, il Sindaco sente al telegiornale la notizia che aspettava da anni: “Un miliardo per il Piano Nazionale Scuola Digitale”. Finalmente l’occasione che stava aspettando, pensa entusiasta.
Il Sindaco convoca l’Assessore alla scuola e il migliore tecnico informatico del Comune per discutere l’applicazione del Piano Nazionale Scuola Digitale, ma la loro esperienza non è sufficiente, hanno bisogno di essere guidati e supportati per recepire la novità senza perdere tempo e con proficue azioni concrete.
Il Comune, per implementare il Piano si affida a TIM e ad un partner tecnologico esperto: viene creata una piattaforma digitale compresa di un’efficace e sicura connettività Internet con accesso WI-FI; al contempo, TIM provvede ad uno strumento ad hoc per organizzare la didattica digitale online sia in classe, sia a casa, un Registro Elettronico per una gestione online degli scrutini e delle comunicazioni scuola-famiglia e la digitalizzazione dei libri, con conseguente salvaguardia dell’ambiente, risparmio sul peso, sui costi d’acquisto e sulla spesa comunale dei relativi buoni. La piattaforma può inoltre gestire anche la contabilità, il personale, la programmazione degli orari, le retribuzioni, le graduatorie e le carriere dei docenti. Finalmente il personale ha un unico portale di riferimento per tutti i servizi del KIT Scuola Digitale e per l’assistenza; finalmente la didattica si aggiorna, è adatta ad ogni stile di insegnamento ed in grado di parlare il linguaggio degli studenti nativi digitali, anche tramite il Social Network integrato, per creare e condividere contenuti, note e appunti.
“Che meraviglia questo nuovo sconfinato mare d’opportunità”, pensa il Sindaco affacciato alla finestra della sala insegnanti, mentre con lo sguardo si perde nel familiare e mai scontato infinito blu. Nella sua mente riecheggiano gli arcinoti versi, mai scontati. “Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza”.

Potrebbe interessarti anche:

07/09/2017
NOVITÀ DI TIM IS

Shopping digital a Milano